25 consigli per usare Linked In – parte 3

Riprendo e traduco (adattandolo) in questo post un articolo scritto da Paul Castain – a cui vanno tutti i credit.
Il post originale è qui http://salesplaybook.blogspot.com/2009/07/linkedin-right-way.html.

Eccovi la terza parte, con i consigli dal 17 al 25.

17) Condividi le tue preferenze e i tuoi documenti: usa le applicazioni tipo Amazon Bookshelf (il tuo scaffale Amazon, per condividere i libri che hai comprato), Slideshare (per condividere le slide che hai pubblicato sul popolare social network di presentazioni) e link al tuo blog. Le persone comprano da coloro di cui si fidano e la familiarità è uno dei primi passi verso la fiducia.

18) Inserisci un link al tuo profilo Linked In nella tua firma e-mail

19) Status updates: Questo potrebbe essere un altro buon modo per aggiungere valore alla tua rete di contatti e per essere visibile. Puoi inserire citazioni interessanti, link a articoli che consigli ai tuoi contatti, link a nuovi articoli sul blog… Inoltre, commenta gli update dei contatti inviando congratulazioni, ringraziamenti o commenti a tono sui cambiamenti nello “status” dei tuoi contatti.

20) Se vuoi espandere il tuo bacino di lettori, commenta sui blog dei tuoi contatti. Fare questo ti apre anche alla loro comunità. Nel mondo di oggi, non è solo “chi conosci” ma anche chi conosce quelli che tu conosci ecc. ecc.

21) Sii costante: non costruirai un brand se ti fai vedere due giorni in fila, poi più niente per due settimane, poi torni…. Deve essere un investimento – quotidiano – a lungo termine.

22) Recommendations: usale con giudizio. Non chiedere raccomandazioni a coloro che non conosci bene, non chiederle a tutti. Non mettere solo raccomandazioni di colleghi. Le migliori sono quelle dei clienti: se devi chiederne qualcuna non spontanea, chiedi quelle.
Inoltre, per ricevere bisogna prima dare. Raccomanda – se credi che la tua raccomandazione sia meritata – e vedrai che ne raccoglierai i frutti.

23) Qualità dei contatti MEGLIO di quantità di contatti. Non puoi seguire come si deve 500 contatti: sii selettivo nella scelta, segui un tuo obiettivo (ad esempio, cerca di collegarti con tutti i clienti oppure con persone che già si conoscono tra di loro oppure con persone in ruoli simili) e una tua strategia.

24)  Fai domande e rispondi alle domande per posizionarti ancora meglio come un esperto. Per farlo, clicca qui http://www.linkedin.com/answers?trk=hb_tab_ayn
Se vuoi ottenere una migliore risposta e maggiore visibilità quando poni una domanda, scegli l’opzione di inviarla a 200 persone della tua rete.
Suggerisci qualcuno della tua rete come esperto per rispondere a una domanda: è un buon modo per continuare ad aggiungere valore e per incoraggiare la reciprocità.

25) Per finire: tutto questo movimento “virtuale” deve trasferirsi nella vita reale, altrimenti è inutile. Datti come obiettivo di contattare al telefono, faccia a faccia, per un aperitivo o un pranzo qualcuno dei tuoi contatti ogni settimana. L’obiettivo deve essere loro, non te. Devi conoscerli meglio, capire i loro obiettivi, le loro sfide e quello che gli interessa. Per questo, i gruppi che organizzano periodicamente degli eventi sono ottimi.

Annunci

One thought on “25 consigli per usare Linked In – parte 3

  1. Pingback: Web Marketing – collezione completa « maxferrari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...