Security e Risk Assessment aziendale

Segnalo questa interessante intervista che il collega Andrea Lodi ha fatto a Marcello Ferrarini, con cui ho avuto il piacere di lavorare qualche mese fa.

L’intervista è relativa a un tema relativamente poco conosciuto dalle imprese, anche quelle medio grandi, cioé la tutela della loro proprietà intellettuale.  In un’epoca di ipercompetizione e globalizzazione, il valore principale che le imprese dovrebbero tutelare sono le loro idee, tecnologie, i loro marchi. Spesso ciò non avviene e le imprese lasciano questo tipo di tutela semplicemente all’ufficio marchi e brevetti: attuano cioé una tutela solo giuridica e “passiva” ma non attuano alcuna strategia proattiva e – spesso – non formano adeguatamente le persone.

Sinecure offre anche un utile questionario di assessment per consentire alle imprese una semplice autovalutazione.

Il questionario è raggiungibile qui.

Annunci

2 thoughts on “Security e Risk Assessment aziendale

  1. Grazie Max per avere inserito nel tuo post l’intervista a Marcello Ferrarini. Ho ritenuto necessario dare una certa visibilità a Marcello, come d’altronde anche tu stai contribuendo a fare. Ritengo che i temi affrontati da Sinecure, e le soluzioni offerte siano effettivamente importanti, anzi fortemente strategiche, per molte PMI che operano nel nostro Paese. Ed essendo, oltretutto, un tema delicato trattato da pochi consulenti esperti (purtroppo l’improvvisazione è un elemento costante della nostra professione), e Marcello dimostra di avere competenze e esperienza in materia, è bene evidenziare tale opportunità alle imprese presenti sul nostro territorio.

  2. Ciao Andrea, grazie per il commento.
    Al di là delle considerazioni “nostre” (che noi potremmo dirci anche al tel o per mail) secondo me la vostra intervista e i contenuti di cui parla Marcello nel suo sito vanno assolutamente nella direzione che tu dici: sono aspetti strategici ma (quasi) nessuno lo sa, o se ne (pre)occupa.
    Distinguere tra improvvisati e esperti è proprio uno degli aspetti che più mi premeva sottolineare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...