Sono un consulente, apro un blog

Sempre di più, parlando con amici e colleghi, ci si chiede come fare a promuovere la propria attività (in questo caso si parla di attività da consulente, ma il concetto vale per qualunque tipo di attività..).

Con oggi, inizio una serie di post dedicati a come farsi trovare dai clienti.

Una massima un po’ da Catalano di quelli della notte che è emersa stamattina davanti al caffé è questa: meglio essere trovati dai clienti che andarli a cercare. In pratica, stiamo parlando del permission marketing e di tutte le evoluzioni teoriche (e pratiche) che stanno emergendo negli ultimi anni (il marketing è morto, direbbe MiniMarketing), testimoniate dal Cluetrain manifesto e – in salsa modenese/emiliana – dalle 91 tesi di Minimarketing, ad esempio.

Bene: visto che vi ho dato (sia pure ai 200 all’ora) la cornice teorica del perché è meglio essere trovati che andarli a cercare, ora passiamo alla pratica.

  • Come faccio a farmi trovare?

Diamo per scontato che il tuo business possa o debba avere una presenza online. Mi dici che non può? Guarda che è solo questione di fantasia! Che tu sia consulente, benzinaio, contadino o qualunque altra cosa non è vero. Che tu lo voglia o no, quantomeno i tuoi clienti sono online e sicuramente parlano dei prodotti, servizi, prezzi, marche… che tu tratti. Magari non sanno che esisti, ma ne parlano. A te la scelta: i tuoi clienti parleranno dei tuoi concorrenti o di te? Catalano la risposta la saprebbe: è meglio essere sul web, così chi cerca le cose che faccio, mi trova.

Detto questo, il mio consiglio è che oltre a un sito istituzionale mi sa che vi serve anche una presenza “sociale”. Un blog e/o una presenza sui media sociali (Facebook, Linkedin eccetera. Mica tutti! Solo quelli utili per voi). Anzi, magari non vi serve nemmeno un sito tradizionale.

Abbiamo detto dunque di aprire un blog. Come si fa?

Fate così: http://it.wordpress.com e intanto createvi un account. E’ gratis, WordPress è senz’altro il migliore strumento per farlo, ed è facile. Ci sono altri strumenti simili (Blogger, Splinder, Typepad…), WP credo sia il migliore (più completo, più facile..)

Create il vostro blog (è gratis). Meglio se ha un titolo che richiama il mestiere che fate. Ad esempio, Business Plan Vincente (esiste) è un ottimo titolo per dei consulenti che si occupano di Business Plan. Tra l’altro, l’indirizzo internet (URL per chi è precisino) fatto così piace molto ai motori di ricerca e garantisce a questi consulenti (quelli del sito Business Plan Vincente) di essere ben posizionati su Google se un cerca Business Plan. Sembra Catalano anche qui, ma è così.

Dunque chiamate il vostro blog – ad esempio – SA8000 e dintorni, o Consulenza Web o Consulenza Direzionale… ci siamo capiti. Già con questa mossa, avete fatto un passo avanti notevole per farvi trovare.

Però chiaramente non basta.

Il prossimo passo è riempire il vostro blog di contenuti!

E se non mi viene in mente niente? Niente paura, ecco una lista di consigli per trovare spunti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...