Ho aperto un blog: e adesso?

Consigli pratici su come scrivere gli articoli

Consigli per gli argomenti

  • Scelta dei titoli:  Trovate l’equilibrio giusto tra un minimo di ironia e la serietà, ma soprattutto ricordatevi che il titolo deve già spiegare di cosa parlerete ed essere facile da rintracciare per i motori di ricerca. Ad esempio, il titolo di questo post va benissimo per farlo trovare da Google se uno cerca “aprire un blog” o “come aprire un blog”. Anzi, sempre per stare nell’esempio, avrei potuto chiamarlo “Come aprire un blog”. Altra regola sempre valida: i 5 modi per, le 10 regole per.., come fare a…. . Sono tutti titoli “search engine friendly” e che colpiscono l’attenzione di chi legge. O di chi magari vede il vostro articolo nel suo feedreader o lo riceve per mail.
  • tag: cosa sono i tag? ad esempio, questo post è archiviato con i tag consulente, corporate-blog eccetera. Sono le parole chiave che contrassegnano un articolo. Usateli, non mettetecene troppi (2-3 sarebbe l’ideale, 4-5 possono ancora andare bene, di più è controproducente), così aiutate Google a trovare il vostro post. Ad esempio, se uno cerca “blog consulente” potrebbe arrivare qui.
  • stile: mica ve lo devo dire io. Trovate la vostra voce, il vostro stile, il vostro ritmo. Serissimo, scanzonato, un po’ e un po’. Una buona regola è partire da una propria esperienza concreta (…l’altro giorno, da un cliente, è successo che….) e tiratene fuori qualcosa di universale, di interessante per tutti.

Comunque, se sapete l’inglese, ecco un ottimo articolo su come produrre contenuto di qualità per il proprio Blog ==> http://www.socialmediaexaminer.com/6-ways-to-constantly-produce-quality-blog-content/

L’articolo parte da un mito (non ho tempo di scrivere sul blog) e lo smonta, poi suggerisce 6 modi per migliorare la propria produttività.

Non avere tempo è un modo sbagliato di ragionare. Meglio dire: devo trovare il tempo per le cose importanti, cioé per fare promozione al mio business. Nel contesto del vostro business sul web, bloggare è uno strumento di marketing. Che può essere riciclato in molti modi. E che lavora per noi 24 ore al giorno. L’idea dei 30 minuti al giorno suggerita nell’articolo non è male, secondo me può essere anche meno. Ovviamente, decidete il tempo da dedicare anche in base a quanto ci volete investire.

Ed ecco i 6 modi per trovare tempo e per migliorare:

#1: Calendario editoriale

#2: Inserite i tipi di post e di argomenti di cui scriverete

#3: Mantenete una lista di argomenti da blog

#4: Scrivete più articoli in una volta sola

#5:  Trovate altri blogger (ospiti) per aiutarvi. O create un blog multiautore.

#6: Intervistate gli esperti, o i clienti o comunque persone con cose interessanti da dire


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...